Isola di Dino: l'isola delle grotte

 

 

Isola di Dino dall'alto

 

Isola di Dino, la più grande isola calabra

Lo sapevi che l'Isola di Dino è nota per essere l'isola delle grotte? L'Isola di Dino in Calabria nei sui circa 3 Km di perimetro ha ben 7 grotte scavate dalle onde del mare nel corso dei secoli.

Il modo migliore per visitare tali grotte è tramite un'escursione in barca che permette di raggiungere facilmente l'Isola di Dino da Praia a Mare o dalla vicina Scalea. L'isola infatti dista solo poche decine di metri dalla spiaggia di Praia a Mare ed è persino raggiungibile camminando su degli scogli.

La vicinanza alla spiaggia della località calabra rende possibile raggiungere l'isola di Dino a nuoto ma, visitarla a bordo di qualche imbarcazione, resta comunque la soluzione migliore per ammirare le grotte che sono situate sui lati più esposti al moto ondoso del Mar Tirreno.

Circumnavigando l'isola di Dino è possibile accedere alle diverse grotte per poter ammirare lo spettacolo all'interno di queste grandi insenature create dall'erosione dell'acqua ognuna con il proprio nome. 

 

Grotta Isola di Dino

 

Le grotte dell'isola di Dino

La Grotta del Monaco è una piccola insenatura al di sopra della quale si erge una roccia che con un po' di fantasia somiglia ad un monaco in preghiera.

La Grotta delle Sardine grazie alle sue acque calme e limpide permette una visuale nitida del fondale in cui si possono osservare diversi banchi di sardine.

La Grotta del Frontone è posta a circa 10 metri sul livello del mare e quindi accessibile solamente tramite una breve scalata sulle rocce.

La Grotta delle Cascate è un'insenatura di circa 20 metri dentro la quale si può sentire il rumore costante dell'acqua che scende dalle pareti.

La Grotta Azzurra è la più bella delle grotte dell'isola di Dino grazie alla sua grandezza ma soprattutto grazie al colore azzurro intenso che assume in determinate circostanze.

La Grotta delle Leone deve il suo nome ad una roccia che emerge all'interno di questa grande cavità e che ha le sembianze proprio di un leone disteso.

Infine la Grotta Gargiulo è l'unica accessibile solamente da esperti di immersioni.

 

Bungalow nell'isola di Dino

 

La storia dell'isola di Dino

L'isola di Dino nella Riviera dei Cedri, nonostante la sua estensione di soli 50 ettari, è la più grande di tutta la Calabria ed in passato era considerata un luogo strategico per l'avvistamento di navi nemiche.

Sul frontone dell'isola a quota 73 metri, sono ancora presenti i resti della Torre dell'isola di Dino da cui, sin dall'epoca Normanna, era possibile avvistare a largo le imbarcazioni di invasori che in diverse occasioni hanno tentato la conquista della costa calabra.

Dopo essere passata in mano a vari conquistatori, in tempi più recenti, l'Isola di Dino fu acquistata negli anni 60 dalla famiglia Agnelli per renderla una meta turistica di lusso ma il progetto si fermò a causa di una lunga battaglia legale con il comune di Praia a Mare che ne riconquistò il demanio.

Di quel progetto oggi rimangono ancora alcune strutture ricettive abbandonate ed un piccolo molo da cui parte una strada di circa 1,7 Km che si inerpica fino alle villette situate nella parte più alta dell'isola.

 

Praia a mare

 

L'ecosistema dell'isola di Dino

Nonostante la presenza di queste strutture, l'isola di Dino ha mantenuto un aspetto selvaggio dove sono presenti diverse specie di piante, di cui alcune molto rare, che con uno sviluppo turistico indiscriminato dell'isola avrebbero avuto vita breve.

Anche nei fondali dell'isola di Dino ci sono diverse specie vegetali che compongono un'interessante foresta subacquea composta prevalentemente da paramuricee.

Un ecosistema ricco e delicato che merita il riconoscimento di "Sito di Interesse comunitario" e proietta l'Isola di Dino verso l'istituzione di una riserva naturale.

 

La mia impressione su Isola di Dino:

 

L'impressione che mi ha lasciato l'Isola di Dino è quella di aver fatto un trekking in montagna ma al mare! Una natura rigogliosa che mi ha fatto quasi dimenticare di essere a poche decine di metri da un mare splendido che dona dei colori particolari alle varie grotte dell'isola da visitare assolutamente con un'escursione in barca.

 

Sei mai stato sull'isola di Dino?

Scrivimi nei commenti la tua esperienza o fammi una domanda.

 

 

Cosa vedere vicino l'isola di Dino:

  • Maratea (22 Km/13,7 mi)

Maratea è nota come "la perla del Tirreno" ed è dominata dall'alto dalla imponente statua del Redentore.

  • Scalea (10 Km/6,2 mi)

Scalea è un grazioso borgo medievale costiero.

  • Spiaggia Arco Magno (6,2Km/3,9 mi)

Arco Magno è una splendida spiaggia nascosta protetta dal mare da un suggestivo arco roccioso.

 

 

Isola di Dino dove mangiare:

 


 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna