Bagni San Filippo: la Pamukkale italiana

 

 

Bagni San Filippo

 

Terme libere di Bagni San Filippo

Lo sapevi che Bagni San Filippo è considerata la Pamukkale d'Italia? In questo suggestivo angolo di Toscana, le sorgenti sulfuree delle terme libere di Bagni San Filippo, creano il medesimo spettacolare fenomeno naturale che si riscontra nel famoso sito turco di Pamukkale.

Nel cuore della Val d'Orcia, le acque sorgive sgorgano ad una temperatura di circa 48° creando depositi calcarei e donando alle rocce un intenso colore bianco che provoca un distacco visivo netto rispetto al contesto boschivo in cui è situato.

Entra nello shop "You Wanna Travel?"

La similitudine con Pamukkale è data dagli effetti che le acque termali di questi due luoghi, distanti migliaia di Km, hanno creato nella morfologia del territorio modellandoli con vasche naturali e modificandone l'aspetto cromatico.

Bagni San Filippo non può competere in quanto a grandezza e spettacolarità con la meravigliosa Pamukkale, tuttavia sono pochi i paesi al mondo che possono vantare un tale fenomeno naturale e per di più di libero accesso ai visitatori.

 

La Balena Bianca di Bagni San filippo

 

Caratteristiche di Bagni San filippo

La Toscana a tal proposito vanta il maggior numero di sorgenti termali in Italia e nella zona della Maremma, oltre a Bagni San Filippo, troviamo le più famose terme di Saturnia le quali riscontrano un discreto successo tra i visitatori sia per la presenza di tante piscine naturali che accolgono numerosi bagnanti, sia per la loro posizione favorevole e di facile accesso.

Per accedere alle terme libere di Bagni San Filippo infatti, bisogna raggiungere l'omonima frazione del piccolo comune di Castiglione d'Orcia e percorrere un breve ma non agevole sentiero all'interno di un rigoglioso bosco che nasconde e protegge sapientemente questo capolavoro della natura. 

Guarda la collezione "Follow Me"

Le acque calde che sgorgano dalle rocce si depositano attraverso una rete di piccole cascate all'interno di piscine naturali. Alcune di queste vengono a contatto con le acque più fredde del torrente Fosso Bianco e ciò permette di avere vasche d'acqua con temperature differenti.

La presenza di queste piscine d'acqua termale a Bagni San Filippo è un valore aggiunto che spinge molti visitatori, in qualsiasi stagione, ad addentrarsi nel bosco muniti di costume ed asciugamano per poi rilassarsi immersi nell'acqua temperata dalle note proprietà benefiche per il corpo.

 

Fosso Bianco di bagni San filippo

  

L'acqua termale di Bagni San Filippo

L'odore di zolfo di queste acque sulfuree che si percepisce già addentrandosi nel bosco, può risultare in un primo momento fastidioso ma, se il senso dell'olfatto si abitua subito, ciò non si può dire per la vista che davanti ad uno spettacolo del genere difficilmente vi farà andare via.

La formazione calcarea più bella di Bagni San Filippo è sicuramente la Balena Bianca che rende questo scenario unico ed è proprio dall'alto di questa roccia bianca che fuoriesce l'acqua calda che contribuisce a plasmare il paesaggio e ad allietare i visitatori.

Come ogni sorgente termale che si rispetti, anche a Bagni San Filippo, le benefiche acque sulfuree bagnano il terreno da cui si possono ricavare dei preziosi fanghi molto utili per il trattamento della pelle.

 

La mia impressione su Bagni San Filippo:

 

Se avessi visitato Bagni San Filippo prima di essere stato al sito UNESCO di Pamukkale, l'emozione sarebbe stata sicuramente maggiore ma riconosco ugualmente che le terme toscane rappresentano l'ennesima piacevole sorpresa italiana. A differenza delle terme turche, che godono di una fama notevole e le rende una vera e propria industria del turismo, Bagni San Filippo è un gioiello nascosto ancora poco conosciuto e per questo motivo è riuscito a trasmettermi l'emozione della scoperta! 

 

Sei mai stato a Bagni San Filippo?

Scrivimi nei commenti la tua esperienza o fammi una domanda.

 

 

Cosa vedere vicino Bagni San Filippo:

  • San Quirico d'Orcia (21,3  Km/13,2 mi)

San Quirico d'Orcia è un borgo di origine etrusche, patrimonio UNESCO e una delle principali tappe della Via Francigena.

  • Saturnia (54 Km/33,5 mi)

Saturnia è conosciuta per la presenza di spettacolari cascate di acque termali le quali creano delle piscine naturali balneabili con temperatura costante di 37°.

  • Bagno Vignone (17,8 Km/11 mi)

Bagno Vignone è un caratteristico borgo in cui le acque termali confluiscono in una sorta di piazza tra le case del paese

 

 

Bagni San Filippo dove mangiare:

 


 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna